La mappa geografica delle imprese di gioco in Italia (Report 2018)

Lombardia hot spot del gambling in Italia. Napoli leader nelle scommesse sportive.

Secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati del registro imprese 2018 e 2017 riferiti alle sedi di impresa ed alle localizzazioni attive specializzate nel gioco, in Lombardia sono in netta crescita le imprese di gioco: quelle specializzate, tra sedi ed unità locali, sono aumentate del 7,3% in un anno, passando da 1.213 del 2017 a 1.301 nel 2018.

La crescita risulta superiore alla media nazionale che quest’anno registra +6,9%, grazie soprattutto alle nuove strategie marketing intraprese da aziende e operatori AAMS. Si tratta in particolare di attività relazionate con le lotterie e scommesse tra sale gioco anche su internet e bingo, bookmakers e ideazioni concorsi (564 in Lombardia su 6.136 a livello nazionale) e gestione di apparecchi con vincite in denaro (557 su 3.733 in Italia).

Nel settore del gioco la Lombardia rappresenta circa un ottavo del totale italiano (11,7%): Milano da sola incide per il 4,3% (480 attività, +9,1 percento). Seguono, per numero di imprese, Brescia (205), Bergamo (140) e Varese (90). Per quanto riguarda la crescita del settore, gli incrementi maggiori si registrano a Sondrio (+15%), Brescia (+14,5%) e Monza Brianza (+10,4%).

Dati nazionali

In Italia si contano 11.139 attività legate al gioco, cresciute del 6,9% dal 2017 quando se ne contavano 10.418.

Napoli è in prima posizione per attività legate a gioco e scommesse è Napoli, 1.307 (11,7% del totale nazionale, +4,6% in un anno) seguita da Roma (904, 8,1% italiano e +4,8%) e Milano (480, 4,3% e +9,1%). Seguono Bari, Salerno e Caserta.

Per crescita del settore tra 2017 e 2018 risultano prime Nuoro, Vicenza e Novara seguite da Cagliari, Ragusa e Benevento, tutte con crescite tra il 20% e il 30%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *